Alcune ricette degli gnomi:

Frittatine di fior di sambuco

Battiamo due uova con un pizzico di sale. Vi incorporiamo quattro cucchiai di farina amalgamando bene, quindi allunghiamo con del latte (o latte e acqua) fino ad ottenere un composto piuttosto liquido e senza grumi. In questo composto spezzettiamo dei bei fiori maturi di sambuco e mescoliamo il tutto. In una padella leggermente unta e ben calda friggiamo delle frittatine piatte (usando circa una mestolata del composto alla volta). Teniamo al caldo le frittatine finchè avremo fritto anche l’ultima. Ogni commensale potrà spalmare la sua porzione con un po’ di miele.


Zuppa di funghi e ortiche

Facciamo rosolare i gambi di circa due manciate di funghi (porcini, chiodini o altri), tagliati a listarelle, con uno scalogno tritato ed una mezza melina a fette. Quando il tutto sarà ben rosolato aggiungiamo un cucchiaio di farina di cereali e lasciamo imbiondire anche quella. Allunghiamo gradualmente con acqua fredda poi con alcune tazze di brodo vegetale salato e condito con un pizzico di maggiorana. A parte tagliamo le teste dei funghi a listarelle sottili, saliamole e mettiamole a sgocciolare in un setaccio. Dopo una mezz’ora di cottura aggiungiamo alla zuppa due belle manciate (usiamo i guanti) di ortiche. Useremo solo il tratto superiore di pianticelle giovani e non legnose. Lasciamo cuocere per un altro quarto d’ora, aggiungiamo i funghi messi a sgocciolare e una spuntatura di erba cipollina. Serviamo con crostini di pane o focaccine calde.



indietro