Intervista allo gnomo di nome Mugo all’interno del programma radiofonico “Radicchio” della RAI – 1994

  • Intervistatrice (Daniela): Ma voi gnomi, che lingua parlate?
  • Mugo: Dipende…
  • Daniela: Dipende?
  • Mugo: Certo, a seconda delle circostanze. Con voi parlo la vostra lingua… nella tribù, perlopiù, si parla la lingua segreta… con gli animali ci si esprime in modo diverso a seconda dell’interlocutore…
  • Daniela: Vuoi dire che parlate la lingua degli animali?
  • Mugo: No, direi che sono loro a capire la nostra se noi la adattiamo al loro modo di ragionare.
  • […]
  • Daniela: E cosa bevete?
  • Mugo: Per la sete: l’acqua. Per la festa facciamo il vino…
  • Daniela: Il vino?
  • Mugo: Sì, con le uve delle vigne abbandonate o con le mele degli alberi inselvatichiti, o con le more… ma il vino di more preferiamo distillarlo e berlo come grappa.
  • D.: E fate molte feste?
  • Mugo: Certo, tutti i giorni! Tutti i giorni a qualcuno viene in mente una buona ragione per festeggiare, e allora gli altri lo seguono per non farlo festeggiare da solo… Così si beve, si balla, si raccontano storie. . Naturalmente abbiamo anche le feste grandi, come quelle de solstizio d’estate o le feste di matrimonio.
  • D.:Ma tu, Mugo, sei sposato?
  • Mugo: Orticaccia! Ma ti ho già detto che sono ancora acerbo…
  • D.: Sento che questo è un punto dolente… Ce l’hai una fidanzata?
  • Mugo: Vuoi dire “una amica speciale”? Sì, ce l’ho. Si chiama Genziana… con lei abbiamo già parlato di fare dei cuccioli insieme.


indietro